MUSEO DELL’ATTORE GIZI BAJOR

 

Il Museo dell’Attore Gizi Bajor fu fondato nel 1952 per volontà di Hilda Gobbi. Oggi è sede di mostra dell’Istituto e Museo della Storia del Teatro Ungherese.

Beyer Rudolf, il fratello di Gizi Bajor nel 1928 comprò la casa di stile neobarocco che in origine era solo di un piano. Fu proprio l’attrice a farla trasformare in una villa sfarzosa in base ai progetti dell’architetto Béla Országh. Gizi Bajor si trasferì nella villa all’inizio del 1933 e con il suo terzo marito, Tibor Germán otorinolaringoiatra iniziarono ad usare il primo piano.

Questa casa diventò presto il luogo di incontro preferito degli artisti di Budapest. Nel periodo più scuro della seconda guerra mondiale invece il salotto diventò rifugio dove tra l’altro Tibor Germán, Antal Dióssy, Teréz Nagyajtai e Áron Tamási vissero i momenti più terribili dei bombardamenti.

Il 12 febbraio 1951 all’improvviso morì Gizi Bajor per una malattia inguaribile, almeno questo era scrittto nel suo annuncio funebre. Gli indizi invece facevano pensare a un doppio suicidio. Durante l’autopsia venne fuori che Tibor Germán soffriva di atrofia cerebrale. Secondo i suoi parenti, e proprio questa teoria diventò ufficiale, Germán pensava che sua moglie stesse per diventare sorda, e per paura di questa possibilità, dopo averla uccisa si è tolto la vita.

Il Museo dell’Attore Gizi Bajor venne inaugurato il primo anniversario della morte dell’attrice. Furono esposti gli oggetti di tre grandissimi attrici come Gizi Bajor, Mari Jászai ed Emília Márkus. Con il passare degli anni le camere della villa si liberarono e le mostre iniziarono ad avere più spazio. Dal 2002 il museo si è trasformato totalmente: nel 2002 è stata allestita una nuova esposizione al primo piano, poi nel 2010 un’altra anche al pianterreno. La mostra permanente intitolata Una bella casa in mezzo al parco… è dedicata alla proprietaria Gizi Bajor e alla fondatrice del museo Hilda Gobbi. Al pianterreno si trovano delle mostre temporanee che ricordano eventi teatrali cruciali e presentano la vita e l’attività di attori e personaggi legati al teatro ungherese. Al primo piano si trova la mostra permanente Dietro le quinte che presentando la nascita di uno spettacolo teatrale accompagna il visitatore lungo la storia del teatro ungherese facendone vedere i momenti più importanti ricordando gli attori piú indimenticabili.

Share